Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: un secolo di storia

Ebbene sì: il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM) sta per compiere un secolo di storia. Non per niente si tratta di uno dei parchi più longevi d’Italia, fondato nel lontano 1922, e oggi vogliamo portarvi alla sua scoperta! 

Il Parco è parte integrante della storia di tutti, specialmente in Abruzzo, dove ricopre una superficie di circa 77.500 ettari. Qui, trovano casa innumerevoli specie di animali, dai più imponenti, come l’orso bruno marsicano e il lupo appenninico, ai più piccoli, come numerosi insetti impollinatori, tra cui le nostre amate api. Nonostante questa massiccia presenza di animali, il Parco è casa anche per le persone, che con le loro storie e tradizioni, hanno convissuto in armonia per anni in questo territorio, contribuendo anche alla sua conservazione.

La natura e le persone: i cuori pulsanti del Parco

Nel corso degli anni, questa area protetta ha continuato ad estendersi, arrivando oggi a comprendere 3 regioni e 24 comuni. In totale, 505 chilometri quadrati ricchi di biodiversità. Grazie a una forte dedizione alla tutela, qui è ancora oggi possibile vivere in simbiosi con la natura e gli animali. Non è raro avventurarsi e udire gli ululati dei lupi, ammirare i camosci arrampicarsi sulle rocce o seguire le orme dell’orso marsicano, una specie prettamente autoctona.

Oltre a questi animali più imponenti però, qui è anche la cosiddetta piccola fauna a fare la differenza! Parliamo degli impollinatori: api in primis, ma anche bombi, vespe e coleotteri. È grazie a questi insetti che le numerose piante selvatiche continuano a riprodursi. Anche la maggior parte delle specie agricole dipende da loro.

Il nostro impegno in difesa della biodiversità

Ed è così, che anche gli apicoltori si rendono protagonisti della conservazione dell’ambiente. Ormai da più di un secolo, noi di ADI apicoltura, ci impegniamo a far proliferare le api, dando loro sostegno e protezione in cambio di un po’ del loro miele. Naturalmente, sempre nel massimo rispetto degli ecosistemi, ci avvaliamo di un metodo biologico e di un approccio naturale a questa pratica centenaria.

Per noi è importante lavorare con la consapevolezza che dalla sopravvivenza delle api dipende quella dell’intero ecosistema e, di conseguenza, la nostra. Per questo motivo, non scendiamo a compromessi quando si parla di qualità, di biologico e di difesa della biodiversità.

Sostieni anche tu la nostra realtà, acquista i nostri prodotti e contribuisci al benessere delle api e dell’ambiente!